skip to Main Content
Via A.Solari, 6 – 20144 Milano    02.4694914 info@arcobalenodanza.it segreteria@arcobalenodanza.it
Prima Danza

Dal 24/9 al 27/5

Il lunedì dalle 16:15 alle 17:00

Dal 26/9 al 29/5

Il mercoledì ore 16:15-17:00

Dal 24/9 al 27/5

Il lunedì ore 17:00-17:45

Dal 9/10 al 28/5

Il martedì ore 17:15-18:00

La danza come esperienza di crescita: verso un corpo consapevole e creativo.
La danzatrice Mary Whitehouse diceva: “Io non insegno danza, ma insegno alle persone danzare. Il movimento, perchè possa essere un’esperienza, bisogna riuscire a scoprirlo nel corpo, non metterselo addosso come un abito e un cappotto”. La danza, lontano da essere solo un manuale tecnico di posture e posizioni, offrirà al bambino la possibilità di intraprendere un viaggio esplorativo e creativo intorno al suo corpo e alle sue potenzialità  comunicative ed espressive. Attraverso il corpo e il gioco il bambino conosce il mondo.
Questo percorso ha l’obiettivo di rendere consapevole e creativa quest’attitudine naturale. La danza è  presentata come gioco insolito e imprevisto di cui ogni volta stupirsi e divertirsi; come spazio rituale, privilegiato per incontrarsi e conoscersi; come tempo per crescere con la mente, con il corpo e con le emozioni. Partendo dalla conoscenza del proprio corpo, il bambino è guidato alla scoperta del linguaggio espressivo e creativo della danza: si gioca con lo spazio, il tempo, il ritmo, il peso, l’energia, i movimenti. Il corpo è considerato nella sua multidimensionalità: come struttura fisica, come mezzo di comunicazione e di relazione, come strumento per muoversi, esprimere, inventare, come strumento ritmico e musicale. La potenzialità  immaginativa e creativa dei bambini si esprimerà attraverso: l’improvvisazione, il gioco coreografico, la creazione di partiture gestuali di gruppo, coreografie nate dai movimenti e dalle immagini che i bambini inventeranno, la memorizzazione di sequenze tecniche, gestuali e narrative. I bambini stanno costruendo la loro struttura fisica e psichica crescendo e la danza, nella sua forma teatrale, con la sua struttura e forma coreografica è un saldo supporto e stimolo in questa evoluzione.

Come si svolge la lezione Struttura degli incontri
1. Rituale di accoglienza
2. Danze rituali di entrata
3. Danze tecniche – Riscaldamento ed esercizi tecnici come gioco rituale
4. Danze espressive – Gioco esplorativo creativo tematico
5. Danze teatrali – Gioco coreografico, simbolico e drammatico
6. Danze Rituali di uscita.

Gli obiettivi del corso
– Creare un gruppo, luogo fisico ed emotivo dell’attività  espressiva, all’interno del quale ogni bambino sperimenta la libertà e la difficoltà di esprimersi, relazionarsi, comunicare e creare. Si procede dai primi incontri alla costruzione della dimensione relazionale basata sulla fiducia, l’ascolto, la collaborazione.
– Far sperimentare ai bambini percorsi espressivi nuovi per “giocare” con la musica, il movimento, lo spazio. Si utilizzano materiali esterni come stoffe, oggetti quotidiani e disegni, utili nel potenziare le capacità manipolative, gestuali, posturali e creative. Il bambino è stimolato ad ampliare il vocabolario gestuale e di imparare ad usarlo in modo consapevole; a sviluppare nella globalità il corpo attraverso l’integrazione dei vari piani mentale, emozionale, corporeo, sensoriale.
– Stimolare l’immaginazione e la creatività individuale e di gruppo. Come può nascere una danza da un semplice gesto, da una parola, da una stoffa, da un oggetto quotidiano…? La danza si apre a partire dall’idea d’azione del bambino, dai suoi spazi mentale, immaginativo, creativo ed emozionale, dall’incontro con gli altri bambini e dalla capacità  di creare insieme.

Metodi e tecniche
Si utilizzano diverse tecniche che vanno dalla danza classica, per l’impostazione dello schema corporeo, alla danza contemporanea, al teatro-danza e all’Expression Primitive per il lavoro creativo ed espressivo. Si prevede anche l’uso del colore e del disegno come linguaggio istintivo che il bambino possiede per colorare e rendere visibile l’esperienza motoria ed emotiva attraversata. I linguaggi artistici ed espressivi sono riproposti nella rilettura pedagogica ed educativa realizzata dalla Danzamovimentoterapia Integrata e dal Teatro degli Affetti. In entrambi i metodi si cerca di dare una risposta teorica e tecnica alle seguenti domande: In che modo attivare un’integrazione fisica, cognitiva, emotiva e relazionale nella crescita di un bambino? Come procedere nella conduzione per portare un gruppo ad evolvere dal punto di vista relazionale, creativo, ed espressivo? Come arrivare ad un graduale sviluppo dell’autonomia espressiva del gruppo e del singolo nel gruppo?

Insegnante

Ornella Vancheri

Laureata in Lettere Moderne sezione Spettacolo presso l'Università  Cattolica di Milano con una tesi sulla sperimentazione teatrale...

Ornella Vancheri

Laureata in Lettere Moderne sezione Spettacolo presso l'Università  Cattolica di Milano con una tesi sulla sperimentazione teatrale...

Back To Top